Padre Rafael Alvarez (Casa Italia): “Per i giovani la Gmg trova senso solo nell’incontro personale con Dio”

Papa Francesco:’’Cari giovani, siate maestri e artigiani della cultura dell’incontro!’’
Gennaio 24, 2019
Il fantastico incontro tra il piccolo Sebastian e Papa Francesco
Gennaio 25, 2019

Padre Rafael Alvarez (Casa Italia): “Per i giovani la Gmg trova senso solo nell’incontro personale con Dio”

Padre. Rafael Alvarez è il vice-parroco della Parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe, la Chiesa adiacente all’Istituto Enrico Fermi, quello che, nei giorni della Gmg, è diventato Casa Italia, la sede degli italiani a Panama, il posto dove si svolgono le catechesi.

"Ho vissuto varie GMG, e ho sempre visto che, per i giovani, questo evento trova senso e ragione nell’incontro personale con Dio". Padre Rafael racconta la sua esperienza con i giovani come momento di crescita e di consolazione. "Per me e’ stato molto importante vedere come i giovani hanno davvero questa esigenza, e come , nella Giornata Mondiale della Gioventù, riescano a trovare una parola di fede e a vivere un'esperienza profonda".

"Una delle sfide piu’ difficili ed interessanti dei nostri tempi e’ quella di raggiungere il cuore dei giovani" spiega il viceparroco, che fa molta attenzione al vissuto personale dei ragazzi. "Prima di tutto occorre fare attenzione alle loro sofferenze e difficoltà. Guardando la loro realtà, offrendogli una catechesi esistenziale, si fa in modo che possano trovare questo amore di Dio che si manifesta". Secondo padre Radael "queste nuove generazioni, così connesse e apparentemente soddisfatte, sono alla ricerca di quel collegamento che le connetta alla fede. Hanno fame e sete di Dio. Vorrebbero trovarlo. E in che modo lo cercano? forse attraverso la loro realtà".

Padre Rafael ha profonda fiducia nella forza della verita’, e sa che nonostante tutto, le esigenze dell’animo umano sono le stesse per tutti, giovani compresi. "A prima vista per noi i giovani che ballano e cantano sono qualcosa di superficiale, come anche il fatto che non prendono nulla sul serio, perché il mondo non offre questo amore ne’ la pace, ne’una realtà spirituale. In questo senso la GMG è un'esperienza splendida, a cui partecipano con la loro identita’ giovanile, per incontrare in pieno l'amore di Dio".