Papa Francesco alla Via Crucis con i giovani:”Vogliamo imparare a rimanere in piedi accanto alla croce, come Maria”

I pellegrini italiani: alla Gmg per conoscere culture diverse e rafforzare la propria fede
Gennaio 25, 2019
Alla GMG, il Vaticano presenta un’app per aiutare i giovani sulle questioni bioetiche
Gennaio 26, 2019

Papa Francesco alla Via Crucis con i giovani:”Vogliamo imparare a rimanere in piedi accanto alla croce, come Maria”

In una societa’ fatta di solitudine e sofferenza, anestetizzata dall’indifferenza e dal conformismo, Papa Francesco ha indicato l’esempio di Maria, la "donna forte" che e’ rimasta ai piedi della croce con "coraggio, senza evasioni o miraggi".



"Stare" come Maria, per non cedere al compromesso, all’apatia, all’immobilismo di una societa’ egoistica e consumistica, che scarta i piu’ deboli, gli ultimi, gli emarginati. E' il messaggio di Francesco durante la Via Crucis celebrata con i giovani nel Campo di Santa Maria la Antigua. Quante volte, ha detto il Papa, non abbiamo dato ascolto al "grido soffocato dei bambini ai quali si impedisce di nascere e di tanti altri ai quali si nega il diritto di avere un’infanzia, una famiglia, un’educazione", alle "donne maltrattate, sfruttate e abbandonate, spogliate e ignorate nella loro dignità", agli "occhi tristi dei giovani che si vedono strappar via le loro speranze di futuro dalla mancanza di educazione e di un lavoro degno", all’"angoscia di giovani volti, nostri amici, che cadono nelle reti di gente scrupoli"?

Tutte le volte che "abbiamo distolto lo sguardo, per non vedere; ci siamo rifugiati nel rumore, per non sentire; ci siamo tappati la bocca, per non gridare", ha detto Francesco, abbiamo prolungato, la sofferenza del Signore". In Maria, invece, impariamo la forza per dire ’sì’ a quelli che non hanno taciuto e non tacciono di fronte a una cultura del maltrattamento e dell’abuso, del discredito e dell’aggressione, e lavorano per offrire opportunità e condizioni di sicurezza e protezione".

E’ da Maria, ha ribadito, che "vogliamo imparare a stare in piedi accanto alla croce, non con un cuore blindato e chiuso, ma con un cuore che sappia accompagnare, che conosca la tenerezza e la devozione; che sia esperto di pietà trattando con rispetto, delicatezza e comprensione". Come Maria, favorire una cultura capace di "accogliere, proteggere, promuovere e integrare".