– 12

– 11
Gennaio 10, 2019
– 13
Gennaio 8, 2019
Nel 2016, sono stata per la prima volta ad una GMG. Ho scelto di essere volontaria nell’area dei media internazionali. Non è stata la prima volta in cui mi sono trovata a lavorare a fianco a dei giornalisti, ma questa volta, il tutto ha avuto un sapore diverso. Gli organizzatori ci hanno dato molta confidenza e la GMG mi ha dato tanta serenità attraverso il Cristo.
Durante le due settimane è stato alcune volte difficile andare a messa, in parte per la difficoltà della lingua, ma anche perché mi nascondevo dietro i miei appunti. Tuttavia, in seguito, ho sentito la forza del Vangelo: quando ho scritto che era come se con ogni difficoltà che ho incontrato, ho ricevuto una risposta. Questo punto di forza, è anche dovuto al team, proveniente da tutto il mondo, che scriveva nelle nove lingue ufficiali della Gmg. Anche in questa stanza, dove più di venti volontari si sono alternati, si sentiva l'atmosfera delle strade di Cracovia. Bene, devo confessare: non abbiamo ballato, abbiamo cantato molto poco. Ma l'aiuto reciproco, la condivisione e la comunione regnarono.
Non sono potuta andare al Misericordiae Campus per la Veglia. Abbiamo quindi organizzato la nostra veglia, seguita dalla televisione e trasmessa da noi sul sito web. Allo stesso tempo, eravamo veramente emozionati mentre scrivevamo articoli sul pellegrinaggio e le diverse testimonianze. Quando il Papa ci ha chiamato per costruire ponti, siamo stati trasportati al Campus, tenendo anche le mani. Quando è iniziata l'adorazione, ci siamo donati un po’ di tempo per pregare: non ho mai pensato di pregare davanti a uno schermo piatto. Questi momenti mi hanno fatto capire che non importa il posto, non importa quello che facciamo, se mettiamo tutto il nostro cuore per servire il nostro Signore, il Signore ce lo restituirà con una profonda gioia.
Anne Laure, Francia